Bando Straordinario Emergenza Covid-19 per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale

Per fronteggiare la pandemia da COVID-19, ARTES 4.0 gestisce un Bando Straordinario per finanziare progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale che sfruttino le tecnologie 4.0, con l’obiettivo di contenere gli effetti sociali ed economici a breve e lungo termine su tutti i settori, sia pubblici, che produttivi del Coronavirus, e in generale per la lotta alle malattie infettive.

Il bando si rivolge a startup, micro, piccole e medie e grandi imprese. Le imprese possono partecipare in forma singola o di partenariati costituiti da imprese (ATS/ATI o altra forma contrattuale equipollenti in uso nello Stato italiano). Le Università e gli Organismi di Ricerca possono partecipare alle proposte progettuale non come partner, ma come fornitori di beni e servizi nell’ambito di collaborazioni di ricerca, ricerca contrattuale, servizi di consulenza e servizi equivalenti.

Le aree tematiche tecnologiche comprese nel Bando sono: Robotica, macchine collaborative; Sistemi di Intelligenza Artificiale; Tecnologie per l’ottimizzazione real-time di processo; Realtà aumentata, virtuale e sistemi di telepresenza multisensoriale e Human Computer Interaction; Soluzioni 4.0 per la tutela della salute dei lavoratori e la sicurezza sul lavoro; Digitalizzazione e robotizzazione di processi per aumentare la produttività e la sicurezza degli operatori; Tecnologie per la security, “Cyber” e non, “augmented” (anche mediante droni in aree contaminate e/o in quarantena).

Gli ambiti applicativi dei progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale ammissibili al finanziamento sono numerosi:

  • Contenimento dell’emergenza sanitaria.
  • Attività lavorative a distanza (smart working).
  • Sanificazione degli ambienti.
  • Predisposizione di strutture sanitarie a supporto degli ospedali (es. pre-triage).
  • Diagnostica, terapia e gestione clinica per il contenimento e la prevenzione.
  • Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
  • Monitoraggio e assistenza a pazienti in isolamento
  • Sistemi di assistenza clinica a distanza.
  • Equipaggiamenti protettivi per il personale medico coinvolto in prima linea nell’emergenza.
  • Sistemi di monitoraggio dei parametri vitali (es. misurazione di temperatura nelle aree pubbliche e nei porti di ingresso).
  • Telemanipolazione “soft” di attrezzature ed impianti /laboratori in aree contaminate, a supporto dello “smart working”.
  • Manutenzione predittiva e “anomaly/fault detection” in aree ed attrezzature “critiche” Industriali e/o strutture sanitarie critiche (quarantena o contaminate, continuità in assenza di operatori umani).

Lo scopo di ciascun progetto deve essere la realizzazione, o il notevole miglioramento, di un prodotto/processo/servizio utile a intervenire negli ambiti applicativi definiti, prevedendo un livello di maturità tecnologica (“Technology Readiness Level” o “TRL”) in un intervallo tra TRL 5 e TRL 8 e raggiungendo, comunque, al termine delle attività un livello pari almeno a TRL 7.

Il TRL identifica le fasi di ricerca e sviluppo, di riproduzione in laboratorio, di testing, di prototipizzazione e di piloting sino al monitoraggio di fasi sperimentali produttive operative. L’applicazione della scala TRL è da considerarsi lo standard di riferimento per l’attribuzione di sostegni a progetti di ricerca (a partire da COM(2012) 341 final – Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni – Una strategia europea per le tecnologie abilitanti – Un ponte verso la crescita e l’occupazione – Bruxelles, 26.6.2012) ed è parte integrante del programma Horizon 2020.

Le imprese selezionate potranno ricevere un contributo nella misura massima del 50% dei costi sostenuti fino all’importo massimo di 100.000 € per l’attuazione dei progetti. Inoltre, se richiesto, STMicroelectronics fornirà supporto tecnico, applicativo e di sviluppo rapido di prototipi e accesso prioritario a tecnologie e laboratori per un massimo di 20.000 € “in kind” per progetto finanziato.

Il termine per presentare le proposte è il 19 aprile 2020 ore 17:00.

Post Correlati

Leave a comment